Archivio news 27/10/2020

Dpcm 25 ottobre 2020

cosa cambia per il mondo dello sport

In data 25 ottobre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM 24.10.2020.

Queste in sintesi le misure per lo sport:

 

         – attività sportiva (competizioni e allenamenti) per sport aventi interesse nazionale: consentita (sia per sport individuali che di squadra)

         – sport da contatto (vedi allegato): sempre vietato anche all’aperto, sia competizioni che allenamenti; esclusi dal divieto competizioni e                                                           allenamenti di sport di interesse nazionale

         – palestre e piscine chiuse

         – attività motoria e sportiva di base: consentita solo all’aperto

 

Più in particolare, le misure di riferimento di quanto precede sono le seguenti dal citato DPCM:

         lett. e): sono consentiti solo le competizioni e gli allenamenti relativi agli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale; sono sospesi tutte le competizioni e gli allenamenti relativi a sport non riconosciuti di interesse nazionale;

         lett. f): è sospesa l’attività di palestre e piscine; è consentita solo all’aperto l’attività sportiva di base e l’attività motoria, presso circoli e centri sportivi, di sport non di contatto purchè nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall'Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI}, fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle Regioni e dalle Province autonome: es. tennis.      Salvo diversi chiarimenti, parrebbe consentita l’attività sportiva di sport individuali praticati in tensostrutture apribili, no in palloni pressostatici.

         lett. g) sono sospesi tutti gli sport di contatto, sia al chiuso che all’aperto (ad eccezione di quanto consentito dalla lettera e) per le competizioni aventi rilevanza nazionale): es., vietati rugby, calcio, basket, danza, ginnastica ecc. che non abbiano valenza nazionale, sia per le competizioni che per gli allenamenti.

         lett. mm): lo sci all’aperto è consentito solo per competizioni nazionali, in quanto gli impianti di risalita sono aperti solo per gli atleti nazionali; di conseguenza, le attività delle a.s.d./s.s.d. che praticano sport invernali non di interesse nazionale, sono sospese.

Tali misure possono essere adottate anche con modalità più stringente dalle singole Regioni.

Sono state annunciate misure “di ristoro” relativamente ai settori colpiti dalla sospensione dell’attività, che verranno emanate la prossima settimana.

 

COVID – PROTOCOLLO SICUREZZA OPES